Skip to main content

“Voglio che il mio ecommerce si sostenga immediatamente da solo”.

Vi sveliamo un segreto. O meglio, un falso mito. La velocità di fruizione dei social e del digital, quella immediata, quella che con un clic ti permette di fare acquisti e di vedere cose e mondi lontani, non corrisponde alla velocità con la quale si guadagna o si raccolgono i risultati per i quali si lavora. I risultati di una strategia online non sono immediati. Mai. Se dovessero esserlo risponderebbero alla logica della fortuna che, si sa, è apprezzabile e auspicabile, ma si ripete difficilmente sul lungo periodo e non può fungere da metro di paragone. Implementi un ecommerce e vendi da subito? Non sarà per sempre.

Vi proponiamo tre obiettivi irraggiungibili da eliminare dai vostri business plan.

Apriamo un ecommerce: si deve autofinanziare dopo un mese.
Se un ecommerce è nuovo di pacca ed è lo spinoff online di un busiess aziendale reale, banalmente un negozio che da fisico vuole diventare anche digitale, non può autofinanziarsi dopo un mese. Questo perché, nonostante questo ecommerce sia l’estensione di una azienda esistente, inevitabilmente non avrà gli stessi clienti, lo stesso pubblico, e dovrà, quindi, creare un mondo nuovo, cercare nuovi clienti nella giungla online. Che è immensa e ricca di opportunità ma presenta anche tanta concorrenza e costi inaspettati. Per certi versi, è come ripartire da capo, con un business model completamente nuovo: si inizia dalle buone caratteristiche che hanno portato una piccola azienda offline a volersi espandere sul digitale, certo, consapevoli però che trovare nuovi clienti e vendere è e sarà anche questa volta un investimento, anche nel mondo velocissimo del digitale. E l’investimento prevede due capisaldi essenziali: denaro e tempo. Senza contare che, sì, esiste anche una fase di test che non si può saltare. Un po’ come un piatto da servire a tavola in un ristorante: non sarà mai perfetto la prima volta. Ci vorranno diverse prove prima di poterlo presentare. O no?

Abbiamo aperto un ecommerce ma anche un negozio Amazon e uno Ebay: facciamo pubblicità su tutti e tre per vendere di più?
Bell’idea. Ricordatevi però che ad ogni piattaforma che si include nel proprio business plan corrisponde un investimento a sé. Senza dimenticare le fasi di test. Significa che i budget raddoppiano e triplicano. In questi casi, la parola d’ordine è: calma. Affidatevi al consulente di comunicazione e, insieme, a seconda del business che volete sviluppare, del budget che avete a disposizione, scegliete una piattaforma dalla quale partire per poi, se le cose funzionano, pian piano, implementare anche altre piattaforme per avere più opportunità di vendita. Più canali, nel digital, significano più investimento, in questo caso in termini di budget, tempo ma anche di persone coinvolte o, quanto meno, di ore di lavoro.

Facciamo campagne subito per vendere, saltiamo quelle di brand awarness. Così risparmiamo tempo e budget, va bene?
La risposta di Communikey è no. Le campagne, su qualsiasi piattaforma, che puntano alla vendita, vanno ad intercettare, per definizione, utenti sull’orlo dell’acquisto, persone che già conoscono il brand, persone che sono propense a comprare. Nessuno acquista al primo impatto. C’è bisogno di creare fiducia nei confronti del brand e questo necessita tempo, sì ancora tempo. Quindi, possiamo anche fare campagne di conversione immediatamente ma costeranno moltissimo – perché l’obiettivo che chiediamo a queste campagne è grande e si presume redditizio per noi – e non avranno buoni risultati né nel breve né nel medio e lungo termine perché avremo saltato le tappe, perché non avremo avuto pazienza.

CONCLUSIONE
Se parliamo di social e, in generale, di digital, ci sono due velocità. Una di fruizione, quella del clic che ci permette di acquistare cose e di averle il giorno seguente. E quella che impatta sul mondo delle aziende, dei business. Nulla si raccoglie il giorno dopo, nel digital business. Bisogna avere pazienza e non guardare ai primi budget investiti come ai migliori anni di vita che se ne vanno. Ma come ad esperienze formative senza le quali rimarremmo sempre al punto di partenza.

Vuoi saperne di più? Non esitare a contattarci!

Mail: info@communikey.it
Tel: 339 7030745

    i termini sul trattamento dei dati personali